<  
 
Georgia, la rosa mai sbocciata Congo, un Darfur silenzioso Se l'omosessualità è una schiavitù genetica Il fallimento della ricchezza come linguaggio del prestigio sociale La fine delle favole sulla bontà degli antidepressivi La morte delle comunità e dei centri urbani Arabia Saudita, il ponte dell'indicibile pace tra USA e Iran Se non mangi questa minestra.. Stato-tutore, cittadini in castigo Capire la macroeconomia al dispenser dei chewing gum Un altro Bush per affossare le speranze della Somalia Devono pagare le distruzioni di Israele: Libanesi in saldo, l'Italia aspetta il suo boccone Cronaca nera: Anima terapeutica e deriva disgregatrice Welby e suicidio assistito: Tanto rumore per nulla Cina: La globalizzazione ha partorito il suo mostro Pakistan, India, Iran: L'incoerenza USA sul nucleare 11 Settembre: non è stato Bin Laden Dossier ADHD: giù le mani dai bambini

Il sito è sospeso! Continua nel nuovo progetto blog

Benvenuto

*Ultimo Aggiornamento: 01 Marzo 2008

Il Sito internet è momentaneamente sospeso. Trovi l'autore nel suo nuovo blog Il Pensiero Selvaggio

Alcuni spunti...

*Pensiero- Decostruzione e liberazione dal rito

*Pensiero- Nel mondo dei buoni e dei cattivi

*Pensiero- Cercare la felicità lungo la strada sbagliata

*Società- Gli psicofarmaci ai minori conquistano l'Italia

*Geopolitica- Georgia, la Rosa mai sbocciata

*Società- Se l'omosessualità è una schiavitù genetica

*Pensiero- Origini e fallimenti della ricchezza come linguaggio del prestigio sociale

..e molto altro..



Sezioni...

About...


Questo sito è una raccolta di articoli scritti per altri portali web di informazione da <=href"http://ilpensieroselvaggio.blogspot.com"> Andrea Franzoni . Tutto il materiale presente è liberamente riproducibile, non a scopo di lucro, a patto di citare questo sito (skepsis.altervista.org o mnz86.splinder.com) come fonte, e di non ridurre o modificare in maniera sostanziale il pezzo. (continua..)

Buona lettura e buona giornata.

------------------------------------------

Pensiero                                                      Marzo 2008

Decostruzione e liberazione dal rito

di Andrea Franzoni

Indipendentemente dall’intervento dello stato, più o meno massiccio, la vera felicità è stata in epoca moderna, e lo è tutt’oggi, considerata una condizione da raggiungere prevalentemente attraverso l’azione e l’affermazione individuale. Nonostante questa spinta individualistica, la natura dell’uomo rimane però strettamente relazionale e sociale.

(Continua a leggere..)

Archivio articoli 

Pensiero                                                       Febbraio 2008

Nel mondo dei buoni e dei cattivi


di Andrea Franzoni

Uno dei leader di Hezbollah salta in aria, a Damasco, nella sua auto imbottita di esplosivo. Un oligarca georgiano nemico della nuova classe politica filo occidentale muore a Londra improvvisamente, a 52 anni, di “morte naturale” in circostanze poco chiare.

 

(Continua a leggere..)

Archivio articoli 

Pensiero                                                     Dicembre 2007

Cercando la felicità lungo la strada sbagliata

di Andrea Franzoni

Indipendentemente dall’intervento dello stato, più o meno massiccio, la vera felicità è stata in epoca moderna, e lo è tutt’oggi, considerata una condizione da raggiungere prevalentemente attraverso l’azione e l’affermazione individuale. Nonostante questa spinta individualistica, la natura dell’uomo rimane però strettamente relazionale e sociale.

(Continua a leggere..)

Archivio articoli 

Società                                                                               Novembre 2007

Gli psicofarmaci ai bambini conquistano l'Italia


di Andrea Franzoni

Non sono bastate le campagne informative, i testimonial istituzionali, le petizioni e gli inviti alla prudenza. Mentre il Ministero della Salute continua a fare orecchie da mercante, l’avanzata degli psicofarmaci serviti a minori con presunti disturbi psichici, fra cui il noto “deficit di attenzione e iperattività”, prosegue senza soste risultando, dati alla mano, l’unica terapia presa in considerazione. Secondo i dati raccolti dal Ministero della Salute, il 9% dei minori italiani sarebbe affetto da disturbi psichici. Gli affetti della Sindrome di iperattività e deficit di attenzione (ADHD), al centro di polemiche e criticata da più parti in tutto il mondo, sarebbero tra l’1 e il 2% dei bambini e teen ager italiani: tra i 80.000 ed i 160.000 individui che rischiano, a breve, di finire tutti in cura con metanfetamine e farmaci psicotropi, nello specifico Ritalin (della Novartis) e Strattera (della Ely Lilly). Fin qui stime prudenti, vista la prassi internazionale e i proclami di correnti particolarmente estreme che – anche in Italia – parlano di almeno un 5% dei bambini da medicalizzare. Ciò che più preoccupa però è il trattamento che le autorità sanitarie ed i genitori, stanno riservando ai bambini che, una volta diagnosticati sulla base di dubbi parametri soggettivi, hanno cominciato le cure rivolgendosi ai primi degli oltre 80 centri di cura previsti sul territorio. Secondo i dati dell’istituto superiore di sanità, l’83% dei ragazzi malati è stato sottoposto a trattamenti con psicofarmaci, nello specifico metanfetamine 

 (Continua a leggere..)

Archivio articoli

Geopolitica                                                                               Novembre 2007

Georgia, la Rosa democratica mai sbocciata


di Andrea Franzoni

Nel 2003, in Georgia, decine di migliaia di persone scendevano in piazza con bandiere e striscioni e rovesciavano il governo di Shevardnadze, “uomo forte” filo russo (amico di Gorbachov), che deteneva il potere praticamente dallo scioglimento dell’Unione Sovietica. Con l’accusa di aver truccato le elezioni, e facendo leva sull’insoddisfazione della popolazione, un gruppo di “ragazzi coraggiosi” spuntati da chissà dove dava voce ai desideri di libertà di una popolazione oppressa. Forti della simpatia suscitata nel mondo libero, forti del supporto della comunità internazionale, i rivoluzionari non violenti riuscivano a costruire scientificamente una protesta pacifica e determinata occupando per giorni le piazze principali.. 

 (Continua a leggere..)

Archivio articoli

Società                                                                     Novembre 2007

Se l'omosessualità è una schiavitù genetica

di Andrea Franzoni

L’uomo pare portato a credere che esista un “tipo umano” ideale, correttamente sviluppato, e non una serie di variazioni, di opinioni, di scelte di vita, “libere” o “orientate” ma comunque ugualmente degne. Le forze che tendono a conformare gli individui, nel tentativo di creare esemplari intelleggibili privi di una sostanziale individualità e del gusto di costruirsi un percorso di vita ed una personalità propria, hanno sempre professato apertamente l’opposizione tra un ideale, l’uomo come dovrebbe essere, l’uomo secondo natura (razionale o pio, biondo o consumista), ed ogni possibile deviazione.. 

(Continua a leggere..)

Archivio articoli 

Lo scopo della critica non è quello di togliere uno per uno i fiori immaginari dalla catena perchè l'uomo porti questa catena privo di illusione e di conforto, ma perchè si liberi dalla catena e colga il fiore vivente (K.M.)

Tutto il materiale presente è liberamente riproducibile, non a scopo di lucro, a patto di citare questo sito (www.andreafranzoni.tk) come fonte, e di non ridurre o modificare in maniera sostanziale il pezzo. Online dal Primo Maggio 2007. Buona lettura, A.F.